Martedì, 11 Dicembre 2018 15:30

La Sindone e le Madame Reali

Arte, potere e devozione da Parigi a Chambery a Torino 
Sabato 23 Febbraio 2019

 

Dopo il lungo e difficile intervento di restauro, viene finalmente restituita al mondo la mirabile architettura barocca di Guarino Guarini, accessibile al pubblico nel percorso di visita dei Musei Reali. Un esclusivo tour guidato alla scoperta, riscoperta, conoscenza e studio di tutto quanto è legato e ruota attorno alla “SINDONE” (il Sacro Lino), spaziando tra riferimenti storici, approfondimenti sul suo significato religioso, di devozione e di culto, osservazioni architettoniche e annotazioni sul profondo intreccio tra Sindone e la storia di Casa Savoia e di Torino.

Si partirà da una approfondita visita guidata alla CAPPELLA della SINDONE, da poco tempo nuovamente accessibile dopo il lungo e difficile restauro iniziato all'indomani del tragico incendio del 11 aprile 1997: ci verrà illustrata la mirabile architettura barocca della cappella di Guarino Guarini, che ha ospitato la Sacra Sindone dal 1694, ed il senso e significato storico e architettonico della costruzione e collocazione della Cappella in significativa congiunzione tra Duomo e Palazzo Reale.

Proprio in collegamento con i palazzi del potere di Casa Savoia, la seconda parte del tour sarà riservata alla mostra dedicata a Cristina di Francia ed a Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours. Cristina, figlia del re di Francia Enrico IV di Borbone e di Maria de’ Medici, sposa Vittorio Amedeo I di Savoia portando la corte nell’orbita culturale della monarchia dei Borbone che, da quel momento, orienterà la moda, gli spettacoli e le arti.

Dipinti, arredi e incisioni documentano in questa mostra a Palazzo Madama le scelte artistiche di Cristina a Torino e nelle varie residenze sabaude. Dal Prado di Madrid e da altri importanti musei stranieri e italiani provengono i ritratti dei Borbone che costituiscono lo splendido album di famiglia di Cristina: la madre (Maria de’ Medici) dipinta da Rubens; il fratello (Luigi XIII) di Philippe de Campaigne, dal Louvre; la sorella Isabelle, divenuta regina di Spagna, opera di Velàsquez; la sorella Enrichetta, regina di Inghilterra , ritratta da Van Dyck. La mostra torinese segue poi entrambe le sovrane nei loro percorsi in città e sul palco della politica europea, ricostruendo le vicende di cui furono protagoniste, il loro gusto artistico e le esigenze del cerimoniale di corte. Maria Giovanna Battista sposerà Carlo Emanuele II per restarne prestissimo vedova ed allevare il futuro Vittorio Amedeo II tra mille vicissitudini, intrighi politici e di corte e avventure commerciali e coloniali non sempre a lieto fine.

Tenuto conto dell’importanza della visita alla Cappella del Guarini e della mostra vengono organizzate le seguenti visite guidate:

Sabato 23 Febbraio 2019 ore 9 - 11 - 14 - 16

Il ritrovo è fissato in Torino, Piazzetta Reale, davanti all’ingresso di Palazzo Reale 15 minuti prima di ogni singola visita.
Durata della visita: ore 1,30 circa.
Numero massimo dei partecipanti per ogni singola visita: 25 minimo 15

Quota di iscrizione (salvo conguaglio ed eventuale contributo):
Soci Cral e loro familiari: Euro 30
Soci Cral e loro familiari possessori Tessere Musei anno 2018: Euro 10

Le adesioni dovranno pervenire al circolo entro e non oltre il 7 febbraio 2019 con il consueto mod. 4243 (indicando l’ora prescelta e SE CON ABBONAMENTO MUSEI 2019) e saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili (si terrà conto della data di pervenimento del modulo alla Segreteria del Circolo).

ATTENZIONE: Possono partecipare all’iniziativa esclusivamente i soci CRAL e loro familiari conviventi ed i soci FITEL regolarmente registrati presso il Circolo Unicredit. Tassativamente non sono ammesse sostituzioni di partecipanti senza aver prima avvisato la Segreteria del CRAL.
In caso contrario non potranno più partecipare alla manifestazione in oggetto.

N.B. Dovendo acquistare in anticipo i biglietti di ingresso, il termine per eventuali disdette è il 7 febbraio 2019, dopo tale data i biglietti di ingresso non potranno più essere rimborsati , quindi verranno addebitati.

Letto 183 volte

Questo sito utilizza cookies tecnici e sono inviati cookies di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie, cliccando 'Rifiuto' nessun cookies verrà installato, ma le funzionalità del sito saranno ridotte. Nell'informativa estesa puoi trovare ulteriori informazioni riguardo l'uso dei cookies di terze parti e la loro disabilitazione. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Visualizza la ns. Informativa Estesa.

Visualizza la normativa europea sulla Privacy.

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.

Avete accettato l'utilizzo dei cookies sul Vs. computer. Questa decisione è reversibile.