Giovedì, 19 Novembre 2020 15:52

RIVOLI - COLLEZIONE CERRUTI In evidenza

Sabato 13 Febbraio 2021 (Nuova data)

Una visita praticamente in esclusiva, per piccolissimi gruppi, a quello che è recentemente divenuto il nuovo polo del Museo. Una collezione privata di altissimo pregio che include quasi trecento opere scultoree e pittoriche che spaziano dal medioevo al contemporaneo, con libri antichi, legature, fondi d’oro, e più di trecento mobili e arredi tra i quali tappeti e scrittoi di celebri ebanisti. Capolavori che vanno dalle opere di Segno di Bonaventura, Bernardo Daddi e Pontormo a quelle di Renoir, Modigliani, Kandinsky, Klee, Boccioni, Balla e Magritte, per arrivare a Bacon, Burri, Warhol, De Dominicis e Paolini. La collezione, iniziata a metà degli anni Sessanta, è il frutto della vita discreta e riservata di Francesco Federico Cerruti, imprenditore e collezionista scomparso nel 2015. Il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, grazie ad un accordo firmato nel 2017 con la Fondazione Francesco Federico Cerruti, è il primo museo d’arte contemporanea al mondo a includere nelle sue raccolte una collezione enciclopedica del passato. L’intenzione è di creare un modello nuovo di museo d’arte in cui l’arte del passato è osservata da prospettive contemporanee, innescando un dialogo unico tra collezioni, tra gli artisti d’oggi e i capolavori del passato. La raccolta rappresenta un unicum nella storia del collezionismo privato italiano per vastità e importanza e fa dell’imprenditore torinese uno tra i più importanti collezionisti europei di fine XX e inizio XXI secolo. Nella villa di Rivoli, Cerruti ha raccolto opere rarissime conservandole con cura. Grazie alla sua generosità e a quella della Fondazione che da lui ha preso il nome questa raccolta è oggi visibile al pubblico in una modulazione della storia dell’arte dal Medioevo fino all’età contemporanea, attraverso Futurismo, Metafisica e le altre principali correnti del Novecento. Un viaggio nella storia dell’arte, dai mobili alle arti antiche, dal Rinascimento all’Ottocento fino alla modernità.

Il ritrovo è fissato, nel giorno prestabilito, in Rivoli - Piazza Mafalda di Savoia, davanti alla biglietteria del Castello di Rivoli - Museo di Arte Contemporanea 15 minuti prima di ogni singola visita.

Tenuto conto dell'importanza della visita sono state organizzate:

Sabato 13 Febbraio 2021 ore 10, ore 11,30 e ore 14,30

Numero dei partecipanti tenuto conto del luogo particolare e del Coronavisus : 6 (sei) per ogni visita

Quota di partecipazione Soci CRAL regolarmente iscritti: 30 euro (trenta)

Le adesioni dovranno pervenire al Circolo entro e non oltre il 1 Febbraio 2021 utilizzando il consueto mod. 4243 e sanno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili (si terrà conto della data di pervenimento del modulo alla Segreteria del Circolo.

N.B. Trasferimento in navetta dal Castello alla Villa Cerruti - Tour esclusivo dedicato ai Gruppi.

Disposizioni per tutte le visite in programma

a) Tassativamente non sono ammesse sostituzioni di partecipanti senza aver prima avvisato la Segreteria del Circolo. In caso contrario non potranno più partecipare alla manifestazione in oggetto.

b) Per quanto attiene al protocollo sanitario si seguirà quanto definito dalla Conferenza Stato-Regioni 20/94/CR01/COVID19 del 25/5/2020 e nello specifico:

- Uso della mascherina per la Guida;

- Uso della mascherina per i partecipanti

- Ricorso frequente all'igiene delle mani (a cura dei partecipanti);

- Rispetto delle regole di distanziamento (almeno 1 mt.) e del divieto di assembramento;

- Prenotazione obbligatoria;

- Il Circolo manterrà l'elenco delle prenotazioni per un periodo di 14 giorni (come Orizzonti Culturali quando interessato);

- Non sono previsti microfono per la Guida e cuffie per i partecipanti a meno di certificazione di soggetto terzo che ne attesti la sanificazione (la guida sarà eventualmente dotata di un piccolo altoparlante)

Il Referente, 

Luigi Dotta

Letto 111 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Gennaio 2021 10:59